I migliori ukulele 2024

Home » Blog » I migliori ukulele 2024


Donnerdeal US

1


Flight NUC 310 Ukulele

  • Piccolo nelle dimensioni, grande nel suono. Leggero, economico ma con caratteristiche uniche e di qualità, l’ukulele NUC310 è la migliore offerta per principianti attualmente sul mercato. Con il suo suono caldo, i bassi costi di manutenzione e l’intonazione impeccabile, il NUC310 è lo strumento perfetto per i principianti e un’aggiunta di qualità a una grande collezione di ukulele.

2


Enya Tenor Ukulele All Mahogany Ukulele

  • Provate la serie Nova U, un ukulele che ha conquistato i social media. Realizzato con una struttura in fibra di carbonio e un’innovativa configurazione del foro sonoro, questo ukulele vanta un tono straordinariamente vibrante. Il suo design ergonomico, caratterizzato da un profilo elegante e sottile, garantisce un’esperienza di gioco confortevole e piacevole.

3


Ukulele Concerto Enya Nova U 23

  • Scala: Ukulele da concerto da 23 pollici
    Finitura: Opaco
    Modello: Nova U
    Materiale del corpo: Policarbonato con aggiunta di fibra di carbonio
    Collo: Come per il corpo
    Tastiera: Realizzata in materiale del corpo
    Ponte: Stile a scanalatura in materiale del corpo
    Tasti: 18
    Larghezza del dado: 35 mm, 25 mm da G a A
    Sella: Rimovibile

4


Korala Puc-20

  • L’ukulele da concerto PUC-20 è un ukulele realizzato in policarbonato. Questa plastica rende lo strumento assolutamente «stradale» e quindi resistente a graffi, sbalzi di temperatura e umidità. L’ukulele è piccolo, maneggevole e si adatta a qualsiasi custodia da viaggio.

5


Kala — KALA-LTP-S

  • Il nostro classico ukulele per principianti, il Kala Learn to Play Ukulele Starter Kit è dotato di tutto il necessario per iniziare a suonare oggi stesso. Questo pacchetto è perfetto per chi sta iniziando a suonare l’ukulele.

6


KALA Makala MK-CE

  • La linea Makala Classic è semplicemente il miglior ukulele entry-level sul mercato. Il suono e la suonabilità di solito soffrono quando vengono offerti a questi prezzi accessibili, ma non con Makala. Con un suono fantastico e un look vintage, la linea Makala Classic non vi farà perdere tempo.

I migliori ukulele: soprano, concerto o tenore?

Permetteteci di presentarvi: la chitarra hawaiana ukulele

Tutti ricordiamo la graziosa chitarra dell’eroina di Marilyn Monroe in “A qualcuno piace caldo”. L’amore per questo strumento musicale ha superato da tempo le Hawaii, paese d’origine, e oggi sta vivendo un vero e proprio boom di popolarità! Ecco l’ukulele, uno strumento a corde con un manico piccolo e un suono leggero e allegro. Lo strumento non richiede lezioni lunghe ed estenuanti in quanto è facile da padroneggiare. Qui  troverete i consigli dei professionisti su quale ukulele acquistare in base alle vostre esigenze.

Quale modello di ukulele scegliere?

In termini di dimensioni la chitarra hawaiana si divide in seguenti tipi:

Soprano, lunga 55 cm. È lo strumento più compatto e più facile da trasportare. Ha un manico corto e 12 tasti che sono molto distanziati tra loro. I Soprano sono gli ukulele migliori per i giovani aspiranti musicisti e per chi ha dita sottili. Questo strumento non è adatto, quindi, a una persona  con i palmi larghi: potrebbe toccare due corde contemporaneamente con un dito senza volerlo.

Nonostante la presenza di 12 tasti, i musicisti raramente si spingono oltre il 5° tasto. Di norma, questo modello viene suonato con gli accordi. Quindi, se preferite suonare canzoni con accordi, l’ukulele soprano è il più adatto a voi.

Un altro vantaggio di questo tipo di chitarra hawaiana è che è facile suonarla in piedi spingendo lo strumento verso lo stomaco. Chi invece preferisce suonare da seduto, troverà più comodo suonarlo con le gambe accavallate.

L’ukulele contralto o da concerto è lungo 62 cm. Questo modello consente di suonare composizioni più complesse utilizzando la parte superiore della tastiera. Lo strumento ha 18 tasti, per cui è possibile suonare melodie più complesse. Se fatto  di materiali di qualità, il suono è al massimo: l’ukulele da concerto offre volume e profondità.

Anche questo modello può essere suonato in piedi con una tracolla speciale. Una seconda variante è quella di suonare seduti con lo strumento appoggiato sulle gambe.

L’ukulele tenore è lungo 67 cm. È una versione in scala dell’ukulele  concerto con un suono ancora più brillante e potente. Anche per le persone che non hanno le dita molto sottili sarebbe facile suonare gli accordi sui suoi 18 tasti. Tuttavia, è un po’ pesante, quindi la maggior parte dei musicisti lo suona da seduti.

Il baritono con 19 o più tasti e una lunghezza di 76 cm. I professionisti lo considerano più una specie di chitarra che un ukulele. Sia nel suono che nell’accordatura il baritono è effettivamente simile alla chitarra, quindi il chitarrista non dovrebbe avere problemi a padroneggiare questo modello.

Ora diamo un’occhiata ai migliori ukulele del 2024 e ai loro prezzi.

Ukulele economici: opzioni per i principianti

Se state solo per scoprire il magico mondo della musica con l’ukulele, probabilmente non avrete bisogno di uno strumento costoso. La prima scelta è una chitarra hawaiana in legno laminato. Ad esempio, l’ukulele soprano TUS-35 PP Flight con corde in nylon, il cui suono piacevole e silenzioso non disturberà i vicini. Il prezzo di questo strumento è di circa 40 euro.

Un’altra opzione economica di queste dimensioni è il WIKI UK10S NA. Il corpo dell’ukulele è realizzato in acero, un materiale più duro del mogano. Offre un suono chiaro in un’ampia gamma di frequenze, alti brillanti e bassi smorzati.

I migliori ukulele da concerto per i principianti sono Enya EUC-20 e il Flight NUC 310 i quali  offrono un ragionevole rapporto qualità-prezzo. Questi strumenti sono realizzati in legno di sapele africano. Il manico è in mogano, il che consente di ottenere un suono profondo.

Uno degli ukulele tenore più economici sono gli eleganti Kaimana lilla, con un prezzo medio di 35 euro. Sono realizzati in Indonesia con il legno meranti rosso locale.

Le migliori marche di ukulele di fascia media

 Senza dubbio, una delle migliori marche della fascia di prezzo media è Fender. L’azienda produce una vasta gamma di accessori e strumenti  musicali, tra cui gli ukulele. Oltre a tiglio e mogano, il produttore utilizza uno spettacolare legno di koa color oro-rossastro. Fender produce ukulele di tutte le dimensioni, adatti sia ai principianti che ai professionisti. Ogni strumento offre un suono morbido, caldo e risonante. Allo stesso tempo, gli ukulele hanno prezzi ragionevoli. Ad esempio, lo Zuma Concert, uno dei migliori ukulele del 2024, costerà circa 130 euro.

Anche Ibanez è una delle migliori marche di ukulele a medio prezzo. Questi ukulele hanno una forma abbastanza particolare e una superficie liscia. Il corpo è spesso in mogano, mentre la tastiera è in palissandro. I modelli Ibanez offrono un suono corposo sia nelle frequenza alte che in quelle basse 

Strumenti di fascia alta 

Nella fascia di prezzo superiore a 300 euro, marche come Pono sono in prima linea. Il legno viene raccolto in Indonesia e lasciato a macerare per sei mesi in una camera termica a un’umidità specifica. Una preparazione così accurata conferisce un suono insuperabile: non stridente, delicato e raffinato. L’azienda produce anche corde in nylon e monofilamenti per i suoi ukulele.

Anche Kanilea è una delle migliori marche di ukulele in termini di prezzo. Il produttore utilizza legno di koa lavorato su macchine utensili all’avanguardia. Alcune parti di queste chitarre hawaiane però sono ancora realizzate a mano. Questa combinazione di tecnologia moderna e artigianato è il segreto della profondità del suono dell’ukulele.

In più, anche la marca Sigma offre ukulele di un prezzo abbastanza elevato.  Qui possiamo essere sicuri di ricevere una vera qualità tedesca. Sigma è all’origine di una serie di innovazioni nel campo degli strumenti a corda. Sono tra i migliori ukulele di lusso, producono il suono più puro e morbido e sono proprio belli da vedere grazie al loro design unico.

Ora sapete quale ukulele acquistare in base alle vostre finanze. Ecco invece alcuni consigli su come scegliere tra i diversi tipi di ukulele.

Il miglior ukulele per professionisti

Chi non si limita a suonare a livello amatoriale dovrebbe prendere in considerazione modelli come il Fabio FB 212. I legni di abete rosso, noce e mogano equatoriale utilizzati dal produttore danno un suono ricco e chiaro. Gli ukulele professionali non devono essere necessariamente costosi. Esistono opzioni in policarbonato, come il Korala PUG-40-DBR a 70 euro. Questo strumento è leggero e resistente e non ha paura delle temperature estreme o dell’umidità.

Questi modelli appartengono alla famiglia degli ukulele tenore, generalmente preferiti dai professionisti. È possibile comunque trovare anche chitarre hawaiane in configurazione soprano che soddisfano le esigenze dei musicisti più esperti. Il Kremona Coco-S ha un corpo in mogano e un manico in palissandro indiano. È un ukulele professionale di alto livello con un suono classico. Come secondo strumento troviamo il Poni USVL-FL che è un modello vintage in abete e olmo.

La scelta di un ukulele tenore e di un ukulele tradizionale

Mentre il tenore è la scelta più diffusa tra i professionisti, l’ukulele soprano è ancora considerato un classico tradizionale. Il criterio più importante per la scelta di entrambi i modelli è la forma del corpo dello strumento. Oggi è prodotto in diverse forme:

  • forma ad otto. Assomiglia a una chitarra classica e ha una buona risonanza;
  • forma a pera. Questo corpo largo produce un suono forte;
  • forma a campana. Una versione con un suono altrettanto forte, un tono profondo e scuro;
  • cutaway, una forma particolare con spalla mancante. È uno strumento che facilità l’accesso alle note più alte; ,;
  • forma di ananas. Questa forma esotica rende il prezzo di un ukulele ananas piuttosto alto, ma compensa l’inimitabile suono morbido e dolce.

Se siete attratti dal classico strumento a forma di 8, il Kala Koa Travel Tenor non è una cattiva opzione. Come suggerisce il nome, il modello è realizzato in legno di koa, con mogano e palissandro. Il prezzo è di circa 280 euro.

Che ne dite di un modello acustico-elettrico?

Il Fender Grace VanderWaal Signature, che prende il nome dalla cantante americana Grace VanderWaal, è il leader tra questo tipo di strumenti. Non è l’ukulele più economico, ma è perfetto per i viaggi e i tour. Leggero e aerodinamico, con un manico sottile e un corpo in legno di sapele, questo modello ha un suono meravigliosamente pastoso e dolce. . Un’altra particolarità: le corde di questa versione dell’ukulele acustico-elettrico possono essere cambiate in modo semplice e veloce, a differenza di altri strumenti che richiedono un lavoro lungo e minuzioso.

Quale ukulele acquistare se il volume del suono è importante? Un ukulele Les Paul collegato a un amplificatore, adatto per suonare su un grande palco, offre un effetto potente. Questo modello è realizzato in mogano e acero e costa circa 335 euro.

Ukulele per i più piccoli

Per i bambini che imparano la musica, l’ukulele soprano è il migliore, grazie alla sua leggerezza e alla sua forma confortevole. È improbabile che un giovane musicista abbia bisogno di un manico lungo da tenore o da baritono (questi ultimi sono più adatti per eseguire brani complessi). Inoltre, le corde di un ukulele soprano non sono così tese e non è così difficile per le dita dei bambini suonare questo ukulele.. Ad esempio, uno dei migliori ukulele per aspiranti giovani musicisti è il Donner Soprano. Lo strumento ha un manico sottile e adatto ai bambini in quanto i tasti sono molto vicini. Il suono di questa chitarra hawaiana è gradevole e morbido, quindi quando, ad esempio, ci si eserciterà a casa, i vicini non si lamenteranno. Un’altra opzione è la Luna Ar Dragon, decorata con una rappresentazione stilizzata di un drago e realizzata in legno di tiglio e mogano.

Qualunque sia il modello scelto, le corde di nylon sono più delicate sui polpastrelli e  provocano raramente vesciche. Tuttavia, il nylon tende ad allungarsi con il tempo.

E i mancini?

La chitarra hawaiana può essere accordata anche con la mano sinistra, perché i segni dei tasti si trovano su entrambi i lati del manico. Tutto ciò che si deve fare è risistemare le corde. Così, in soli 10 minuti l’ukulele si adatta ai mancini. Inoltre, alcuni produttori realizzano serie speciali di strumenti per mancini. Lo fanno, per esempio, Oscar Schmidt, Donner, Kala, Mahalo, Luna.

Tuttavia, è meglio  chiedersi all’inizio: forse è possibile comunque imparare a suonare con la mano destra? In realtà, molti mancini sono in grado di farlo, perché suonare uno strumento coinvolge entrambe le mani e quindi entrambi gli emisferi del cervello. Lo svantaggio di suonare con la mano sinistra è che gli accordi devono essere ridisegnati, perché tradizionalmente sono scritti da sinistra a destra.

Per chi è adatto l’ukulele baritono?

L’ukulele baritono è ideale per chi preferisce un suono meno risonante, basso e profondo. È uno strumento che gli amanti del blues e del jazz apprezzeranno, in quanto l’espressività del baritono gli permette di trasmettere una gamma completa di sentimenti sia allegri che malinconici. È anche la scelta ideale se la distanza tra i tasti del soprano e del contralto vi sembra troppo ridotta.L’ukulele baritono offre alle dita ampio spazio per suonare. Se avete già avuto esperienza con la chitarra, questo modello di ukulele vi darà una sensazione di familiarità e di conoscenza. Inoltre, vedrete molti accordi che conoscete già. L’accordatura e il suono del baritono sono molto simili a quelli della chitarra normale, quindi non sarà difficile cambiare strumento.

Un ukulele di queste dimensioni con un buon rapporto qualità-prezzo è offerto da Kala. Il Makala MK-B costa circa 100 euro.

Risposte alle domande più frequenti

Quale marca di ukulele è la migliore?

I migliori ukulele del 2024 sono Mahalo, Kala, Lanikai, Kanilea, Cordoba ed Epiphone. Questi sono quelli che si trovano in cima alle classifiche musicali mondiali. Per la maggior parte, i prodotti di queste marche appartengono alla classe più lussuosa, ma quasi tutte le aziende hanno comunque degli ukulele abbastanza economici per i principianti. Ogni azienda produce separatamente anche le corde raccomandate per i propri modelli e fornite come set. E, naturalmente, custodie con i loro loghi e i colori del marchio che possono proteggere lo strumento da danni e sbalzi  di temperatura.

Anche se questi sono le marche che hanno ottenuto il riconoscimento internazionale, non basate la vostra scelta solo sul nome famoso. Il feedback suggerisce: a volte i migliori ukulele per principianti provengono da marche sconosciute. I professionisti, invece, apprezzano innanzitutto la qualità del suono e il comfort di riproduzione. Il prestigio del logo arriva dopo.

Come scegliere un buon ukulele?

Controllate attentamente il corpo dello strumento. Deve essere privo di crepe e altre imperfezioni che possono compromettere il suono. Esaminate il manico dell’ukulele a diverse angolazioni ruotando lentamente lo strumento tra le mani. La geometria del manico deve essere corretta.

Chi ama il suono più vivace apprezzerà un ukulele in legno massiccio. Tenete conto però che questo acquisto richiederà una cura particolare: gli sbalzi di temperatura e l’elevata umidità dell’aria daneggeranno questo prodotto. Gli strumenti realizzati in laminato, che è resistente alle influenze esterne, in questo senso sono migliori. Tuttavia, il laminato assorbe più intensamente le vibrazioni, per cui la qualità del suono perde un po’.

E, naturalmente,lo strumento deve piacervi dal punto di vista estetico. Se la sensazione tra le mani è buona, se il materiale vi soddisfa e se il rapporto qualità-prezzo è accettabile, allora la scelta è fatta.

Qual è la differenza tra ukulele soprano e tenore?

L’ukulele soprano è lungo 55 cm, mentre il tenore è lungo 67 cm. Di conseguenza, il tenore ha un peso maggiore, il che significa che sarà più difficile da trasportare in viaggio. Inoltre, è più comodo suonarlo da seduti, sempre a causa del suo peso.

Il tenore ha un suono più profondo e intenso rispetto all’ukulele soprano. È anche più facile per lo strumming poiché lo spazio tra i tasti è più ampio. Per questo motivo il tenore è preferito dai musicisti maschi, le cui dita sono più grosse di quelle delle donne. Quando si suona l’ukulele soprano si rischia di toccare due corde e stonare. Con il tenore non c’è questo rischio. Il soprano è ideale per chi ha un palmo stretto e dita piccole. Sono gli ukulele migliori per i giovani aspiranti musicisti.

Quanto è difficile suonare l’ukulele?

Questo strumento è più facile da imparare rispetto alla chitarra tradizionale. Se l’obiettivo è quello di suonare a livello professionale, è meglio studiare con un insegnante. Se invece avete intenzione di suonare con gli amici, saranno sufficienti dei libri per autodidatti o dei video tutorial. In questo caso non è necessario scegliere il miglior ukulele professionale, ma solo uno strumento solido con corde di nylon che siano delicate per le dita non abituate.

Per quanto riguarda i consigli sull’acquisto di un ukulele per principianti, gli esperti raccomandano di iniziare con un modello soprano. Mentre imparate da zero, prestate attenzione alla vostra postura: non curvate la schiena e cercate di assumere una postura naturale mentre suonate l’ukulele.  Altrimenti arrivano stanchezza, cattivo umore e mancanza di fiducia nelle proprie forze. In realtà, è sufficiente assumere una postura corretta e allora studiare sarà un piacere. Iniziate imparando molti accordi e poi imparate a suonarli uno dopo l’altro muovendo le dita sui tasti. Il ritmo veloce delle melodie hawaiane giocose non è da perseguire subito: arriverà con l’esperienza.

Qual è la differenza tra una chitarra e un ukulele?

Avendo meno corde, l’ukulele è più risonante e acuto, mentre la chitarra è più espressiva. Il primo è adatto a composizioni dinamiche e incendiarie, mentre la seconda offre una gamma più ampia di melodie.

Un’altra differenza è la scala. Mentre la chitarra ha note dal basso verso l’alto, con la sesta corda dal suono più basso, l’ukulele è diverso. Dalla prima alla terza corda la scala va dall’alto al basso, ma la quarta corda ha un suono più alto. Per questo motivo un chitarrista che impara l’ukulele ha bisogno di un po’ di tempo per capire questo strumento. Inoltre, deve abituarsi a una spaziatura delle dita meno ampia, poiché la tastiera dell’ukulele è più stretta di quella di una chitarra normale.

Ovviamente, a causa della differenza di dimensioni, l’ukulele è più leggero, è più comodo da tenere in mano e può essere facilmente trasportato da un luogo all’altro. Imparare a suonarlo è più facile che imparare a suonare la chitarra. Quindi, tra questi due strumenti a corde, l’ukulele è la scelta migliore per i principianti.

Вы не можете скопировать содержимое этой страницы